Autonarrazioni
Human Factor

First person narrative

Sensemaker

Scrivi la tua storia

Spotlight
Line by line

Diario

Beyond the line

Approfondimenti

In the media

Parlano di noi

Pubblicazioni
Dizionario
A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z
ACCEDI
Indirizzo E-Mail
Password

AccediRegistrati
Spotlight | Line by line
04 agosto 2021

HUMAN FACTOR | STORY LAB 5

BOUBA


E’ arrivato in Italia cinque anni fa, rischiando la vita su di un barcone, ma non si sente né un eroe né una vittima:
solo un ragazzo estremamente fortunato con un desiderio enorme di potercela fare!
Aveva già una laurea a Bamako, ma arrivato qui non ha mai preteso nulla, cogliendo tutte le possibilità che la Vita gli ha via via offerto.
Due anni fa ha conseguito un master , ma continua a studiare perchè si sente solo all’inizio del proprio nuovo cammino e sa di dover ancora fare molto.
Durante il primo incontro mi disse ,” ho tanto da raccontare , ma non so come fare, non conosco bene i social e mi imbarazzo a mettermi davanti ad una telecamera”
Da quel giorno son passati solo tre mesi, oggi però, Bouba è già riuscito a far si che la sua consapevolezza interiore diventasse racconto.
Racconta le cose che vede e le cose che vive, senza aggiungere altro che la sua nuda verità .
Il suo è un racconto semplice, dove gioia e dramma si susseguono senza enfasi o retorica , perchè come Bouba ci racconta, arriva da un paese ove nulla è scontato ed anche la certezza di di sopravvivere te la devi conquistare ogni giorno.
In una Società più attenta e umana , basterebbe anche solo la sua piccola grande storia a mandare in frantumi tutto il vociare sciovinista/razzista che circola in Italia in questi giorni ,che beffeggia gli inglesi ma rimane completamente indifferente alle disumane politiche sul Mediterraneo, dove le Persone continuano a morire.

 

 

JOAO
Joao è musicale come il suo nome e quando parla si starebbe ad ascoltarlo per ore, soprattutto se lo fa nella sua lingua: il portoghese del Mozambico.
E' un personaggio dai tratti ancora indefiniti, quasi senza età, potrebbe essere su questa terra da sempre.
Joao trasuda africa da ogni poro del suo corpo.
Si esprime cantando e recitando, cosa che purtroppo riusciamo a registrare e trasmettere solo durante le riunioni, perchè da solo ancora non si è sbloccato. Ma noi insistiamo, non lo molliamo perchè siamo bramosi della sua voce, perchè è la porta che ci conduce nel suo mondo che vogliamo esplorare e conoscere.

 

 

AHMED

Nella squadra di HF Ahmed è partito forte da subito. Più abituato al racconto di sé, è a suo agio di fronte allo schermo del suo cellulare, volto e inquadratura funzionano, il timbro della voce è efficace e sa gestire pause e ritmo.
Ed ha molto da raccontare, ma questo vale per tutto il gruppo.
La sua narrazione centrata su di sé è indubbiamente coerente; devo dire però che a volte mi piacerebbe veder trasparire la sua personalità anche in maniera meno diretta, direi trasversale, attraverso la narrazione di fatti ed episodi “esterni” che incontra. Questo perché conosco la sua capacità di osservare e cogliere sfumature, credo risulterebbe molto efficace. E anche perché a volte mi pare potrebbe sembrare presuntuoso, cosa che so non essere, e mi parte un istinto di protezione fuori luogo.
Ma questo è solo un mio pensiero, lui fa bene a proseguire per la sua strada come si sente comodo. In una riunione mi sono accorto di aver spinto in una direzione più mia che sua, e lui ha giustamente difeso la sue scelte.
A volte non è facile per noi accompagnare e suggerire senza oltrepassare una linea, senza invadere o forzare la mano.

Tema
News correlate

20 luglio 2021

HUMAN FACTOR | STORY LAB 4

Human Factor procede tra pause, incertezze, accelerazioni improvvise. C'è ancora un gap tra la sostanza, l'energia, le personalità che emergono negli incontri di gruppo, e i contenuti delle singole stories. In questo LBL, una sorta di cronaca a più mani per delineare il momento di ogni autore, visto dalle nostre singole e quindi soggettive prospettive.

06 luglio 2021

HUMAN FACTOR | STORY LAB 3

HumanFactor è un laboratorio di auto-narrazione che vede come protagonisti ragazzi e ragazze, lasciati liberi di raccontare sé stessi con i propri sguardi e pensieri, da quel punto di osservazione spesso mancante che può aiutare tutti a guardare in maniera diversa. E a capire altre cose.Capire che Persone è la parola chiave.

20 maggio 2021

HUMAN FACTOR | STORY LAB 2

Human Factor è musica, parole, sguardi che si intrecciano in una narrazione, ancora senza una precisa identità, ma intensa, spesso emozionante e soprattutto vera

29 aprile 2021

HUMAN FACTOR | STORY LAB 1

Con un rapido montaggio di stories e commenti, vi invitiamo ad entrare nella nostra aula virtuale di Human Factor